Cambioaria.it

Descrizione della Val d'Ayas, Eventi, curiosità

Alberghi, Agriturismo

Dormire in Val d'Ayas:

Dormire nelle vicinanze

Link utili

Annunci

Standards

Val d'Ayas (Ayas - Champoluc - Antagnod) )

A.I.A.T. MONTE ROSA Via Varasc, 16 - 11020 Champoluc (AO) Tel. +39 0125 307113 Fax +39 0125 307785 info@aiatmonterosa.com

Situato in una conca naturale dominata dal massiccio del Monte Rosa, nella Val d'Ayas, il paese di Ayas è diviso in numerosi villaggi tra cui Champoluc, Antagnod, Frachey, Crest e Saint-Jacques. Il paesaggio della zona è molto vario; dai ghiacciai alle pareti rocciose a strapiombo, al verde dei pascoli. Ma quello che cattura l'attenzione è il Monte Rosa, alto, imponente...suggestivo. Tutta la zona è ben organizzata per il turismo, ed ogni villaggio ha le sue caratteristiche. Paesaggio invernale
Champoluc, situato in posizione soleggiata con i ghiacciai sullo sfondo, è meta di turismo in estate come in inverno, ed è il centro più importante della Val d'Ayas.
Ogni anno si tiene una manifestazione chiamata Festival di Champoluc su temi scelti anno per anno, molto interessante e seguita. Le strutture sono di alto livello, gli impianti sciistici fanno parte del comprensorio Monterosa Ski e sono collegati con Gressoney-La-Trinité. Dal Crest, dove si trova un rifugio invernale, gli impianti arrivano fino al Monte Sarezza, a quota 2820. A Champoluc si trova anche un percorso di half-pipe, per gli appassionati del genere. Per quanto riguarda il turismo estivo, Champoluc è la base ideale per escursioni al Monte Rosa, e per molti itinerari sia naturalistici che alpinistici. Bellissima la gita al Lago Blu, il Monte Roisetta, l'escursione al Colle Superiore delle Cime Bianche.
Molti itinerari partono da Saint-Jacques, un'altra delle frazioni di Ayas. Saint-Jacques e Frachey sono villaggi caratteristici, immersi nel verde dei prati e nei boschi. Da non perdere il villaggio del Crest, che sembra riportare indietro nel tempo. Qui si possono vedere le antiche abitazioni, i cosiddetti “ Rascard”, realizzate in legno su dei supporti a forma di fungo in pietra, che non sono mai state rimodernate. In questa zona una volta le famiglie si dedicavano alla produzione di Sabots, zoccoli in legno utilizzati in tutte le stagioni. Particolare di un rascard
Anche Antagnod gode , oltre ad un bellissimo panorama sul Monte Rosa, di piccoli tesori, come la chiesa di San Martino, del XV secolo, che ha, tra l'altro, uno degli organi più belli, ed il più imponente altare barocco della Valle. Il centro storico, molto carino e caratteristico, ospita la mostra permanente dell'artigianato valdostano presso la Maison Fournier; una costruzione con un lungo balcone in legno ed una torre a fianco. Sotto il balcone, si può notare una zampa di orso, che riporta ad una leggenda locale. Si narra che nel 1782 un montanaro di Champoluc, cotto una spessa coltre di neve, si mise in cammino verso Saint-Jacques, e ad un tratto si trovò davanti un enorme orso. L'uomo lotta contro la bestia enorme, e quando stava per essere divorato, gli stringe il collo con le mani fino ad ucciderlo. Tutto il paese, naturalmente, andò a vedere l'orso, e l'uomo, detto “lo rey” (il re) per la sua forza, inchiodò le due zampe dell'animale, come trofeo sulla porta del suo rascard. E di questa leggenda, come altre della Val d'Aosta, parlano ancora gli abitanti del luogo, mantenendola così viva nel tempo.Architettura locale
Riguardo alle possibili attività, per chi si reca in vacanza nella Val d'Ayas, sci ed escursioni sono le pricipali, ma moltissimi sono anche gli itinerari enogastronomici e le manifestazioni organizzate durante l'arco dell'anno. In occasione delle manifestazioni e di alcune solennità, gli abitanti di Champoluc, Antagnod, Frachey, Saint-Jacques e Crest ancora usano il costume tradizionale, che prevede per gli uomini calzoni corti, giacca, cravatta, panciotto e cappello in feltro, e per le donne gonna con bolero e grembiule a fiori. L'offerta ricettiva della Val d'Ayas è ricca di strutture di ogni genere; Champoluc hotel, hotel Ayas e residence Antagnod, renderanno la vostra vacanza indimenticabile...anche dal punto di vista del gusto. Ayas
La Val d'Aosta offre moltissimi prodotti DOP come la Fontina, il lardo d'Arnad, ma anche vini, miele e latte. Moltissimi anche i prodotti artigianali, come gli oggetti in legno, i tessuti, il vimini. Tutti questi prodotti si possono ammirare seguendo “Le chemin des artisans” che attraversa molti punti della Valle d Aosta, tra cui Saint Vincent, dove si trova anche il casinò, immancabile tappa di divertimento per chi si reca in Val d'Ayas, visto che non è molto distante. Volendo fare un giro anche in altri paesi della Val d'Aosta, Gressoney o Cervinia sono mete poco distanti e meravigliose, sia per il paesaggio che per il panorama.

Copyright Vagata Laura
Tutti i diritti sono riservati
webmaster Informazioni
Faq Costi e pubblicità Sitemap